Torino capitale 2008 del design

Torino è la World Design Capital del 2008, e le mostre che inaugurano il prossimo week-end sono importanti. Passeggiando nel design è un'esposizione open-air di 80 oggetti che hanno fatto la storia del design: Via Po e Piazza Vittorio Veneto sono punteggiate da prodotti parte del quotidiano comune, dalla moka express del 1936 sino alla bottiglia Ty Nant di Ross Lovegrove del 1999. Il tour si concilia con soste ai caffè storici della città: Caffè Fiorio, Baratti&Milano, Caffè Torino, Bicerin, Platti, famosi per le specialità al cioccolato e per gli ospiti illustri che li hanno frequentati.
D come Design. La mano, la mente, il cuore celebra i cento anni dall'evento che ha dato origine alla Giornata Internazionale della Donna con un'esposizione, al Museo di Scienze Naturali, di progetti e prodotti firmati da designer donne. La chicca in mostra è l'uovo di cioccolato N'Uovo creato dall'artista Daniela Cavalcabò per Pininfarina e realizzato dal maestro cioccolatiere Guido Gobino. Per festeggiare il gentil sesso, Eataly, nuovo cuore enogastronomico torinese, eatalytorino.it, ospita domani sera le prove d'orchestra a porte aperte dalla Daniele Comba Jazz Band e propone un menù speciale.
Torino è anche la città del Museo del Cinema, della Fondazione Merz, che fino a maggio si concentra sulla scena artistica contemporanea cilena, e del vicino Museo di Rivoli, dedicato all'arte contemporanea. E se a Rivoli ci si ferma è d'obbligo sedersi ai tavoli del Combal.zero, 011.9565225, combal.org, per avventurarsi nella cucina creativa di Davide Scabin. Per rimanere in tema e dormire nel design si deve scegliere Le Méridien Turin Art+Tech, telefono 011.6642000, lemeridien-lingotto.it, progettato da Renzo Piano, aerea architettura tutto vetro e acciaio.