Torino, coniugi torturati col ferro da stiro

Sequestrati in casa, legati e ustionati con il ferro da stiro per essere costretti a rivelare dove era nascosta la cassaforte, in realtà inesistente, e il codice segreto del bancomat. È la brutta avventura capitata la scorsa notte a due coniugi che abitano a Nichelino, alle porte di Torino, rapinati da tre malviventi, probabilmente romeni o slavi. Giuseppe Porello, 46 anni, imprenditore agricolo, e Liliana Piscopo, 41 anni, casalinga, sono ora in ospedale.