Torino, ladri rapinano e picchiano quattro frati

Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri due o tre persone si sono introdotte nel convento di San Colombano Belmonte per un furto che si è trasformato in una violenta rapina. Uno dei frati è in coma ricoverato all'ospedale Giovanni Bosco di Torino

Torino - Quattro frati del convento di San Colombano Belmonte, nel torinese, sono stati brutalmente picchiati con dei bastoni nel corso di una rapina nella struttura religiosa. Tre dei frati, che hanno 76, 81 e 86 anni, sono stati portati all’ospedale di Cuorgnè e se la sono cavata con un trauma cranico e 30 giorni di prognosi, mentre il quarto, il più grave, ha 49 anni ed è in coma, in prognosi riservata, all’ospedale Giovanni Bosco di Torino.

La rapina si trasforma in una mattanza
L’aggressione è avvenuta ieri sera attorno alle 19.30. Tre uomini a volto coperto sono penetrati all’interno del convento, dove i quattro frati si trovavano soli, e hanno usato bastoni per colpirli, probabilmente a scopo di rapina. Dopo aver sottratto del denaro, i malviventi li hanno legati e imbavagliati, e solo alle 21 uno di loro è riuscito a liberarsi e dare l’allarme. Sul luogo dell’aggressione stanno compiendo un sopralluogo i carabinieri di Ivrea e quelli del reparto operativo di Torino. Non è ancora nota la cifra sottratta dai rapinatori.