Torino-Lione, 672 milioni di euro dalla Ue

Stanziamento di Bruxelles per il completamento dell'alta velocità ferroviaria tra Torino e Lione. Altri 786 milioni destinati al Brennero. Entro fine mese gli Stati memebri devono ratificare la decisione

Bruxelles - Per la Torino-Lione l’Unione europea prevede un finanziamento di 671,80 milioni di euro. La cifra è contenuta nel rapporto che la Commissione ha inviato oggi agli Stati membri e al Parlamento europeo sull’assegnazione dei fondi comunitari per complessivi 5,1 miliardi di euro dal 2007 al 2013 destinati alle reti transeuropee. Lo stanziamento per la tratta transfrontaliera deve essere ripartito tra Italia e Francia.

Brennero Al Brennero invece andranno complessivamente, secondo quanto indicato nel documento, 786 milioni di euro di finanziamenti Ue, di cui oltre 592,65 milioni per la realizzazione del tunnel di base e 193,35 milioni per studi e progettazione. Anche in questo caso lo stanziamento previsto interessa sia l’Italia che l’Austria. A quanto si è appreso, per l’altra sezione transfrontaliera, quella tra Trieste e Divaccia, è previsto un finanziamento pari a 50,70 milioni di euro. A questi stanziamenti si aggiungono 58 mln per studi e lavori relativi alla tratta italiana Fortezza-Verona e 24 milioni per Ronchi sud-Trieste.

Richieste accolte La ripartizione dei finanziamenti è stata fatta dopo aver esaminato 168 richieste presentate dai Paesi interessati per un totale di 11,5 miliardi di euro. Tra queste ne sono state accolte, ai fini del finanziamento, solo 79. Il commissario Ue Jacques Barrot presenterà ufficialmente il documento di Bruxelles davanti alla competente commissione del Parlamento europeo mercoledì prossimo. Entro la fine del mese si riunirà il Comitato Ten composto dai rappresentanti degli Stati membri per esaminare il lavoro svolto dai servizi della Commissione.