Torino prepara la festa della Liberazione sotto il segno di Mao

Torino prepara la festa del 25 aprile. E per celebrare l’anniversario della Liberazione in piazza Castello, il comitato per la Resistenza e il Consiglio regionale hanno organizzato un lungo pomeriggio musicale. A coordinare l’evento non poteva che essere... Mao, cantante-presentatore. Omonimia, come dire, un pochino imbarazzante. Non sembra farci caso il presidente del Consiglio regionale piemontese, Davide Gariglio, che invece tiene a sottolineare: «Un concerto per il 25 aprile non è più una novità dopo lo scorso anno. Tuttavia è un’iniziativa che abbiamo voluto ripetere per far riflettere i giovani attraverso strumenti di comunicazione che siano comprensibili e mi auguro che questo possa diventare per Torino un appuntamento fisso...». E così a illustrare ai ragazzi i valori della Resistenza ci saranno nientemeno che Simone Cristicchi e gli GnuQuartet, gli Afterhours, i Nymphea Mate. Presenta, naturalmente, Mao.