Torino, sgominata baby gang: aggrediva e rapinava i ragazzi armata di coltello

In manette tre minorenni, due di Torino di 14 e 15 anni e uno di Caselle (Torino) di 17
anni. Sono accusati di aggressione, tentata
rapina, rapina e ricettazione

Torino - Una baby gang che aggrediva e rapinava i ragazzi armata di coltello a serramanico e spray urticante è stata smascherata dai carabinieri di Torino. Si tratta di tre minorenni, due di Torino di 14 e 15 anni e uno di Caselle (Torino) di 17 anni, che sono stati denunciati alla Procura per i minori per aggressione, tentata rapina, rapina e ricettazione. La banda dei baby bulli ha agito inizialmente a Torino, nei quartieri Barriera di Milano e Borgo San Paolo, poi da qualche settimana si era spostata a Trofarello (Torino), dove aveva iniziato a compiere delle scorribande. Bottino delle aggressioni erano telefoni cellulari e, in qualche caso, anche portafogli.

Per ora i carabinieri accusano i tre di avere commesso due rapine il 25 marzo a Torino e un'aggressione il 6 aprile a Trofarello in un giardinetto pubblico. Ma si stanno verificando altre segnalazioni per accertare se siano da attribuire al terzetto. Nell' ultimo caso i tre hanno avvicinato un minorenne l'hanno preso a schiaffi e a calci e cercato di portargli via cellulare e portafoglio. Non vi sono riusciti, perchè gli amici dell'aggredito li hanno messi in fuga. Il giovane ha raccontato tutto ai genitori che si sono rivolti ai carabinieri. Attraverso le testimonianze raccolte gli investigatori sono risaliti al terzetto. Coltello, spray e cellulari frutto delle rapine sono stati trovati in casa dei tre.