Torino: torna Automotoretro, rassegna internazionale di motorismo d'epoca

Da venerdì 11 a domenica 13 febbraio i padiglioni di Lingotto Fiere ospiteranno la 29ma edizione della manifestazione. Record di espositori

Torna e si rinnova per la 29ma edizione Automotoretrò, la rassegna torinese che apre la stagione delle manifestazioni di automobilismo e motorismo d'epoca in Italia e che quest'anno sarà affiancata da Automotoracing: due rassegne che si compendiano, offrendo allo spettatore un panorama completo del collezionismo automotoristico e del mondo delle competizioni. Automotoretrò e Automotoracing daranno dunque appuntamento agli appassionati, italiani e no, da venerdì 11 (apertura ore 15) a domenica 13 febbraio, nei padiglioni di Lingotto Fiere, via Nizza 294 Torino.
Massiccia la presenza degli espositori, visto che tutti gli spazi disponibili sono stati occupati: evidente segnale che il settore del collezionismo motoristico si sta dimostrando vitale, nonostante la crisi economica generale degli ultimi due anni.
Ora, in sintesi, gli aspetti salienti della manifestazione e le novità che aspettano il visitatore: mostra vetture elettriche urbane dal dopoguerra ad oggi; mostra di 40 moto inglesi dal 1910; asta di giocattoli d'epoca, modelli e automobilia, con oltre 400 lotti (sabato 12 dalle ore 14); presentazioni dei libri "Le Abarth dopo Carlo Abarth" con testo in inglese, "Le passioni Giò" di Sergio Troise; il rilancio di Motor Italia, storico mensile fondato nel 1924 oggi diretto Gianni Rogliatti. Oltre, naturalmente, agli stand delle case automobilistiche, a partire dall'Alfa Romeo, con il mitico marchio del Biscione che nel 2010 ha festeggiato i suoi primi 100 anni, per proseguire con Fiat, Lancia, Abarth, Peugeot, Ferrari, Porsche e Bmw, affiancate dalla presenza dell'Asi, dell'Automobile Club di Torino e dei principali Club di appassionati.
Una chicca per San Valentino: domenica 13 le signore accompagnate entreranno a prezzo ridotto.
Intanto questa 29ma edizione di Automotoretrò ha già fatto segnare il record degli espositori, con quasi 600 presenze rispetto agli oltre 400 della passata edizione. e continua ad arricchirsi di nuovi avvenimenti che vedranno protagoniste le Abarth e piloti titolati.
Tra le curiosità, vale la pena di segnalare che nello stand Abarth saranno esposte tre vetture appartenute a Gino Macaluso, il gentleman driver torinese recentemente scomparso. Si tratta di tre Fiat Abarth: 124 spyder, 131 e la X 1/9 con la quale Macaluso partecipò in coppia con Clay Regazzoni al Giro d'Italia nel 1974.
Per tutte le informazioni: +39011350936, www.automotoretro.it, info@automotoretro.it.