Il tormentone dell'estate? È' rosa

Da "waka waka" a "alejandro",

Sono le donne le vere protagoniste della colonna sonora dell'estate 2010: da Shakira a Lady Gaga, passando per Kylie Minogue e Kate Perry. A intaccare il loro predominio sono le band e tra gli italiani resistono solo Cremonini e Ligabue
Sotto l'ombrellone ma anche in discoteca. Il tormentone musicale dell'estate 2010 spazia dalle canzoni da canticchiare allegramente ai brani piu' movimentati da ballare anche in disco. Ma sono oramai lontani i tempi del singolo 100% italiano che faceva da colonna sonora dell'estate del Belpaese: da "Pinne fucile ed occhiali" di Edoardo Vianello del 1962 a "Vamos a la playa" dei Righeira del 1983 sembrano trascorsi secoli. Nel nuovo millennio, infatti, lo scettro di tormentone estivo e' saldamente in mano alle band o ai cantanti stranieri. E nel 2010 trionfano le donne: da Shakira con "Waka waka" realizzata per i primi mondiali di calcio africani (73%) alla regina incontrastata del pop Lady Gaga con il singolo "Alejandro" (64%), dall'intramontabile Kylie Minogue con "All the lovers" (47%) alla "California Gurls" di Kate Perry cantata in compagnia di Snoop Dogg (38%). Ma non mancano le band come i Train di "Hey Soul Sister" (43%), i Yolanda Be Cool con il remix "We no speak americano" (36%), o i Two Door Cinema Club di "I can talk" (51%) e i Mando Diao con "Dance with somebody" (45%) trainate dagli spot che imperversano in tv e che le trasformano in colonne sonore dell'estate. Tra gli italiani reggono Ligabue con "Un colpo all'anima" (37%) e Cesare Cremonini con "Mondo" in compagnia di Jovanotti (35%).
E' quanto emerge da un'indagine promossa da "Meta Comunicazione", che ha coinvolto 1150 ragazzi italiani, maschi e femmine, di eta' compresa tra i 18 e i 30 anni, intervistati nelle principali localita' di villeggiatura italiana.
Da canticchiare e ricordare facilmente, il tormentone dell'estate 2010 e' rigorosamente internazionale e a decretarne il successo non e' solo la radio ma anche gli spot tv
Ma quali sono i meccanismi per cui una canzone diventa tormentone? Sicuramente la promozione delle radio gioca un ruolo importantissimo (come conferma il 39%), ma affinche' una canzone possa diventare il simbolo di un'intera estate deve essere soprattutto facile da cantare (46%), con parole e motivi semplici da ricordare (43%), divertenti (38%) e argomenti in cui ci si possa riconoscere (36%). Ma a garantire il successo di un singolo sono anche gli spot televisivi (31%) che, con i numerosi passaggi sul piccolo schermo, riescono ad imporre il brano come colonna sonora delle vacanze degli italiani.
Un'estate 2010 che si tinge di rosa. A trionfare nella speciale classifica dei tormentoni da spiaggia, infatti, sono le donne, assolute protagoniste: trainata dai mondiali di calcio in Sudafrica e dalle polemiche legate al plagio, il gradino piu' alto del podio spetta a Shakira con "Waka waka" (73%). Ad affiancarla numerose altre star femminili della musica internazionale: da Lady Gaga con "Alejandro" (64%) a Kylie Minogue con "All the lovers" (47%), sino all'irriverente Kate Perry con "California Gurls" (38%).
E se in discoteca imperversa il remix della famosa canzone di Renato Carosone realizzato dal duo australiano Yolanda Be Cool dal titolo "We no speak americano" (36%), le canzoni da canticchiare raccolgono maggiori successi. E sono sempre le band ad imporre i brani vacanzieri: dai Train di "Hey Soul Syster" (43%) alle canzoni colonna sonora degli spot televisivi come "I can talk" dei nordirlandesi Two Door Cinema Club (51%) che accompagna la pubblicita' dei "Gelati Motta" o "Dance with somebody" degli svedesi Mando Diao (45%) scatenato motivetto della birra "Beck's".
Ma nonostante le canzoni piu' "gettonate" dell'estate 2010 siano quelle da cantare in allegria e spensieratezza, mancano i brani italiani. A reggere l'urto delle star internazionali, infatti, sono solamente Luciano Ligabue con "Un colpo all'anima" (37%), trainato soprattutto dallo strepitoso successo dell'ultimo tour, e Cesare Cremonini che, in compagnia di Jovanotti, ha realizzato un'orecchiabilissima "Mondo" (35%).