Torna il cyber-rocker Alberto Camerini

Si chiama «Alberto Camerini
Show», e si terrà stasera alle 22.30 alle Scimmie. Si tratta del concerto-spettacolo del grande cantante italiano Alberto Camerini, quello di Rock’n’roll robot (1981), Tanz bambolina (1982) e molte altre, che dagli anni Settanta fino a oggi continua il suo lavoro di ricerca e sperimentazione in ambito musicale. Non si è fermato, Camerini, in questo periodo di apparente silenzio: nonostante la lunga pausa dagli anni ’90 fino al 2001 (a parte il disco «Dove l’arcobaleno arriva», 1994), ha continuato il suo lavoro di ricerca e approfondimenti sul suono: «In questo arco temporale qualcosa è cambiato certamente nella mia musica – dichiara Camerini - ma la mia passione è sempre la stessa. Pasticcio, esperimento: Cyber Clown e Kids wanna Rock sono i miei ultimi lavori (2001 e 2005, ndr), il mio genere è quello: continuare a sperimentare». Ricerca che si esprime sempre anche attraverso l’immagine: «L’aspetto visivo è per me molto importante, sul palco – dice Camerini - la mia invasione della scena dev’essere completa, totale». Stasera suonerà i suoi grandi successi degli anni Ottanta fino alle canzoni dell’ultimo cd, Kids wanna Rock, un disco in cui le sonorità punk americane, introdotte già nel precedente Cyberclown, vengono realizzate pienamente. Una serata che ripercorrerà quindi tutta la storia del grande cantante brasiliano, perché nato in Brasile. È un vero rockettaro, Camerini, sullo stile del glem rock dei primi anni ’70, che unisce la musica alla ricerca dell’immagine: sul palco sarà con la sua nuova band, di cui è molto soddisfatto: due tastiere, due sintetizzatori, basso, batteria e chitarra: «hanno tutti meno di 30 anni, a parte me e Giaso, una delle due tastiere, che suona con me dagli anni ’80». Gli altri (Ale Guerzoni alla batteria, Gianbattista Giorgi al basso, Luca Zappini all’altra tastiera, e Luka Musso alla chitarra) «sono giovani, ma già dei professionisti, musicisti a tempo pieno».
«Alberto Camerini show»
Le Scimmie
Via Ascanio Sforza 49
Ore 22.30
Ingresso libero