Torna Guazzaloca, ma senza partiti

Dopo la rinuncia al bis di Sergio Cofferati, come anticipato dal Giornale, a Bologna si muove l’ex sindaco Giorgio Guazzaloca (nella foto), l’artefice della storica vittoria del centrodestra nel ’99. Dopo dieci anni, Guazzaloca punta tutto su Guazzaloca, auspicando l’appoggio dei partiti: sia del centrodestra - che ancora non ha -, sia degli elettori di sinistra. Di fatto però è già una candidatura per le elezioni di primavera: «I tempi sono cambiati, oggi posso parlare di Resistenza, di solidarietà, di tutto. Bologna non è la destra e non è la sinistra - ha citato De Gaulle -. Bologna sono i bolognesi». E ancora: «Il mio progetto non è contro i partiti, ma è oltre i partiti». Per l’ex sindaco servono «amministratori in grado di cancellare la distanza tra auspici e realtà, tra annunci e fatti. Perché un bel programma lo fanno tutti...».