Torna l’ipotesi di 15 miliardi

La Casa Bianca continua a rassicurare Detroit, dichiarando che gli aiuti governativi a favore del settore automobilistico Usa arriveranno nel breve, ma aggiunge che non ci sarà alcun annuncio nell’immediato. Intanto il senatore democratico del Michigan, Carl Levin, afferma che il piano di salvataggio potrebbe aggirarsi sui 15 miliardi di dollari, di cui 8 miliardi a favore di General Motors e 7 miliardi per Chrysler. Sulla figura dello «zar dell’auto», Levin ha sottolineato che forse questa nuova carica potrebbe essere ricoperta dallo stesso segretario al Tesoro americano, che si troverebbe a essere responsabile così anche del processo di ristrutturazione del settore.