Torna in libertà lo stupratore della discoteca

È tornato in libertà, ieri, Abderramane Lazerec, lo studente di origine algerina di 22 anni, sottoposto a fermo di polizia, a Chieti. Il fermo era scattato per l’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazzina di 17 anni. Lo stupro, secondo la ricostruzione degli inquirenti, sarebbe avvenuto all’alba di domenica all’interno di una discoteca. La scarcerazione è stata decisa dal Gip di Chieti Marco Flamini dopo l’interrogatorio di convalida svoltosi nel carcere della città. Il giudice ha respinto la richiesta di ordinanza di custodia cautelare che era stata presentata dal procuratore Lucia Campo. Non esisterebbe secondo il Gip il pericolo di fuga dell’imputato. Negli interrogatori l’algerino, in Italia da cinque anni, non ha negato di aver avuto rapporti sessuali con la minorenne ma avrebbe detto che lei era consenziente.