Torna l'inverno: in arrivo neve anche in pianura

Primavera non pervenuta. Torna l'inverno. Da domani sera
nevicate fino a quote molto basse anche sui rilievi del Sud.
Sabato ci aspetterà una giornata con cielo sereno su gran parte
d’Italia ma con forti gelate al Nord. Domenica invece nuovo
peggioramento con piogge

Roma - Dal punto di vista meteo-climatico dal primo marzo è entrata la primavera ma in verità l’inverno non intende allentare la sua morsa di freddo e di gelo dall’Europa. In effetti ha di nuovo rotto gli argini quel vasto lago di aria gelida che in inverno ricopre la Siberia fino alla Russia Europea e al Baltico e che di solito in marzo dovrebbe invece cominciare a mostrare i primi segni di cedimento.

L'aria siberiana Quest’anno, come spiega il meteorologo del centro Epson Meteo Mario Giuliacci, l’aria siberiana è rimasta ancora piuttosto gelida (al suolo le temperature hanno valori ancora intorno 25-35 gradi sotto zero) e tutto questo per merito appunto del forte innevamento che in febbraio ha interessato tutto l’Emisfero Nord, Siberia compresa. In particolare all’inizio di questa settimana, osserva Giuliacci, "un nucleo di aria gelida si è staccato dalla Russia Europea e si è poi mosso verso Est, invadendo, dapprima i paesi del’Est europeo fino al Mar Nero e, poi, l’Europa centrale e entro oggi raggiungerà anche l’Inghilterra e la Francia. Una parte del nucleo freddo si spingerà fino a Balcani per poi sfociare domani sull’Adriatico portando freddo e venti gelidi su tutto il Nord Italia e sulle regioni del Medio Adriatico".

Arriva l'onda fredda Tra sabato 6 e domenica 7 marzo l’onda fredda, seppure un pò attenuata - secondo Giuliacci - raggiungerà anche il Sud e le Isole. Tra domani e lunedì le temperature caleranno di circa 4-6 gradi al Nord, 3-4 gradi al Centro, 6-8 gradi al Sud e sulle Isole Ma il freddo verrà accentuato dai gelidi venti di Bora o di grecale che spazzeranno gran parte della penisola. In termini di fenomeni, domani vi saranno piogge su gran parte del Centrosud e anche nevicate, seppure deboli, sulle regioni centrali oltre 300-500 metri di quota e, probabilmente, al mattino, persino in pianura, sull’Emilia.

Nevicate a quote basse Da domani sera nevicate fino a quote molto basse anche sui rilievi del Sud. Sabato ci aspetterà una giornata con cielo sereno su gran parte d’Italia ma con forti gelate al Nord. Domenica invece nuovo peggioramento con piogge su Liguria, Sicilia e Calabria e probabili nevicate anche in pianura su Emilia e Piemonte. L’ondata di freddo sull’Italia durerà fino a mercoledì della prossima settimana.