Torna la Mostra del cinema di Venezia In gara per il Leone d’Oro tre pellicole italiane

Torna la Mostra del Cinema di Venezia e punta tutto sulla qualità, per rispondere alle critiche portate alla scorsa edizione. Ben tre i film italiani candidati al Leone d'Oro

Torna l'appuntamento annuale con la Mostra del Cinema di Venezia, dal 31 agosto al 10 settembre, e quest'anno punta tutto sulla qualità. Dopo le critiche portate all'organizzazione della passata edizione, la rassegna cinematografica lagunare scommette sulle nuove tendenze, aprendo le porte alle arti visuali, e sui film in anteprima.

IN CONCORSO 22 i titoli in concorso, mentre 19 saranno quelli fuori concorso, tutti in anteprima mondiale. Tra i titoli in concorso anche un flm a sorpresa, che sarà svelato solo all'ultimo. Numerosi i film americani, dal "Le Idi di marzo" di Clooney, attacco polemico alla linea politica americana, fino al "A dangerous method" di Cronenbeg, che rinnova il sodalizio con Viggo Mortensen, affiancandolo a Fassbender e Keira Knightley. In concorso anche Sokurov e Polanski, quest'ultimo grande assente per i problemi con la giustizia che lo vedono coinvolto.

FUORI CONCORSO Grandi nomi anche tra i film fuori concorso, tra cui spiccano "Contagion", altro titolo di Cronenberg, "Wilde Salome" di Al Pacino, che sarà insignito del premio alla carriera e "W.E.", secondo film di Madonna. Accanto alla popstar americana spazio alla musica anche con Vasco Rossi, protagonista del documentario "Questa storia qua". Per l'Italia, nomi di spicco come Ermanno Olmi, con il suo "Il villaggio di cartone".

ARTI VISUALI Ampio spazio per le arti visuali, rappresentate in questa edizione da ben tre film a fumetti. "Poulet aux Prunes", che segna il ritorno al cinema di Marjane Satrapi, dopo il successo ottenuto con "Persepolis", l'italianissimo Gipi (Gian Alfonso Pacinotti), con la sua opera prima, "L'ultimo terrestre" e "Himizu", del giapponese Sion Sono.

LEONE D'ORO Tre le pellicole italiane che si contenderanno il premio: "Terraferma" di Emanuele Crialese, il "Quando la notte" della Comencini e "L'ultimo terrestre" di Gipi. Il Leone d'oro alla carriera sarà invece consegnato a Marco Bellocchio.