Torna la munnezza Cittadini in rivolta

da Napoli

Strade bloccate dalla spazzatura, cumuli in fiamme. La gente di Napoli comincia a ribellarsi contro questa nuova emergenza rifiuti, arrivata puntuale con l'estate. Ieri pomeriggio, la popolazione ha prelevato dai marciapiedi straboccanti di munnezza, migliaia di sacchetti e li ha lanciati al centro delle strade del Vomero e di Fuorigrotta, della Riviera di Chiaia e delle zone popolari. Il traffico è andato in tilt, anche in quelle zone dove è difficile che si creino ingorghi.
Non solo ma, a Sant'Antimo, centro a nord di Napoli, in mezzo ad un cumulo di spazzatura dato alle fiamme, c'era una bombola di gpl, esplosa mentre i vigili del fuoco erano al lavoro con gli idranti. Miracolosamente i pompieri sono rimasti illesi mentre, solo un'auto è rimasta parzialmente danneggiata. E' successo in via Svizzera, nel centro della cittadina, mentre passavano auto e pedoni. Anche ieri, tra Napoli e provincia, i vigili del fuoco hanno dovuto eseguire un centinaio di interventi per spegnere le fiamme appiccate alla munnezza.