Torna la neve, disagi e traffico in tilt sulle strade dell'hinterland

Ancora maltempo: caduti dieci centimetri di neve. Rallentamenti per i mezzi pubblici di superficie. Voli rallentati negli aeroporti di Linate e Malpensa conalcune cancellazioni di voli. I disagi maggiori nei comuni dell'hinterland 

È una vera e propria tormenta di neve quella che si registra dalle prime ore di questa mattina a Milano. La neve, che cade copiosa è sempre meno bagnata, si accumula sulle strade e sui marciapiedi, con l’effetto di rallentare il traffico e in particolare i mezzi pubblici. L’Atm segnala infatti rallentamenti dei mezzi di superficie dovuti ai circa dieci centimetri di neve che ricoprono la città. Disagi anche per i pedoni che devono porre grande attenzione per non incorrere in pericolosi scivoloni e cadute, come segnala il locale 118 già intervenuto in più di un’occasione per soccorre in strada alcuni cittadini finiti a terra. Fino alle 9.30 i vigili del fuoco milanesi non hanno invece eseguito interventi particolari per il maltempo. 

I maggiori disagi si registrano nei comuni dell'hinterland . Numerose la auto in panne e chi non è riuscito ad uscire dai box, mentre sulle strade il traffico è notevolmente rallentato. Code a tratti tra bergamo e il nodo con la A7, code anche sulla A8 per l'intenso traffico, disagi sulla statale 35 Meda-Milano con un incidente che provoca rallentamenti all'altezza dell'uscita 12 per Meda .

A Milano città, tuttavia, la situazione sembra migliore, grazie al lavoro di oltre 500 uomini che stanno spalando e spargendo il sale e 124 mezzi di salatura (che hanno sparso dalle quattro di questa notte circa 2mila tonnellate di sale) e lamatura. Traffico rallentato anche negli aeroporti di Linate e Malpensa dove sono al lavoro, rispettivamente, 170 uomini e 100 mezzi e 749 uomini e 273 mezzi per tenere pulite le piste. All’aeroporto cittadino sono stati cancellati 10 voli mentre 20 sono stati quelli operativi, mentre a Malpensa i voli cancellati sono stati 8 su 60 operativi.

Dal tardo pomeriggio la neve dovrebbe lasciare il posto alla pioggia. La temperatura infatti è data in crescita e nella notte non è andata sotto lo zero.