Torna la pace ai vertici Volkswagen

da Milano

Sembra tornare la pace ai vertici Volkswagen. Il presidente del consiglio di sorveglianza, Ferdinand Piëch, che aveva espresso dubbi sul presidente del gruppo Bernd Pischetsrieder, gli ha fatto le sue scuse.
Lo afferma il settimanale tedesco Der Spiegel in edicola domani. Piëch, considerato il vero uomo forte della casa auto, ha anche offerto il suo appoggio al numero uno operativo in vista delle trattative sul rinnovo del suo contratto, in scadenza nel 2007. Sempre secondo Der Spiegel Piëch ha rassicurato telefonicamente sia il numero uno di Porsche Wendelin Wiedeking, sia Christian Wulff, presidente del land della Bassa Sassonia (che rappresentano i due maggiori azionisti di Vw) di non aver voluto nuocere a Pischetsrieder mettendo in dubbio il suo futuro ai vertici della casa tedesca.