Torna «La ruota» con Papi e Victoria Ma senza Mike

Il direttore di Italia Uno, Luca Tiraboschi: «Lo storico quiz in chiave più moderna andrà in onda alla sera alle 20,30»

da Milano

«Ahi Ahi ahi, ma la lettera Q è stata già detta... stia più attenta...». Con un battipanni in mano o un martelletto, a volte persino un badile, il grande Mike apostrofava i concorrenti disattenti che si facevano sorprendere a richiedere una lettera già uscita oppure a indovinare la frase quando non era ancora tempo. Ora la Ruota della Fortuna, lo storico quiz importato dall’America, torna in video, ma senza lo showman che l’ha capitanato per quasi quindici anni, fino al 2003. Via le indimenticabili gaffes del presentatore e i siparietti maliziosi con Antonella Elia. Riveduta e corretta in chiave moderna (e ora di proprietà Endemol), la ruota viene affidata a uno dei suoi nipotini, Enrico Papi e alla sventolona Victoria Silvstedt. Andrà in onda su Italia Uno, tutte le sere dal lunedì al venerdì alle 20,30, a dicembre e gennaio.
Direttore Luca Tiraboschi, come mai uno show di stampo così antico sulla rete giovane di Mediaset?
«Perché è stato scelto un taglio moderno, nella versione che va in onda in Francia, adatta al pubblico della mia rete. Nuovi la regia, l’uso delle luci, lo stile più spiritoso delle soluzioni e diverso anche il rapporto tra la valletta, molto più partecipe, e il conduttore. Speriamo di avere con noi Victoria Silvstedt (suoi impegni permettendo), che già è presente nello show francese. Lei e Papi saranno uno spasso».
Ma Mike non si è arrabbiato? Continua a dire che Mediaset lo vuole emarginare...
«Veramente lo abbiamo invitato nella prima puntata, a darci la benedizione e passare idealmente il testimone a Papi. Mi pare che lui sia contento che la Ruota sia di nuovo in vita».
Come mai non è stata assegnata a Retequattro che, avendo un pubblico più anziano, forse avrebbe incontrato più favore?
«Proprio perché pensiamo che tra i giovani possa funzionare. E anche per dare un cambio al gioco Prendere o lasciare, che tornerà in Primavera».
Che non fa grandi risultati...
«Come no? In quella fascia oraria lì (alle 20,30) con la forte concorrenza di Affari tuoi e Striscia, va più che bene».
Che altro c’è di nuovo a dicembre e gennaio?
«Quattro nuove produzioni, in onda ognuna una sola sera, probabilmente al martedì. In Scappati con la cassa, la banda delle iene va alla ricerca di persone che hanno lasciato sul lastrico i loro soci (conduce Sabrina Nobile). Una versione del karaoke, presentato da Amadeus, in cui si va avanti se si canta bene un brano. Ancora Mi raccomando (con Federica Panicucci), sorta di candid camera in cui bambini di 5 o 6 anni vengono seguiti mentre svolgono un compito per loro complicato. Infine Sconfiggi le bionde, quiz in cui un concorrente deve confrontarsi con 50 ragazze, appunto bionde e, nel luogo comune più ovvio, considerate delle oche (conduce Papi)».
C’è spazio per la musica?
«Tre grandi appuntamenti: il concerto dei Genesis al Colosseo, quello della Pausini a San Siro e di Elisa al Forum più il film dei Negramaro».
Cinema e serie...
«Rimandiamo tutti i sei film di Guerre stellari nella sequenza cronologica della storia. Camera Café passa in prima serata e arriva l’attesa serie “24”, che insieme a Csi, formerà una serata crime al venerdì».
Novità di Primavera?
«Il Bivio, il programma di Enrico Ruggeri, sarà promosso in prima serata, arriva la serie Closer. Tornano, dopo Sanremo, Buona la prima con Ale e Franz e Mai dire Grande fratello».
In sostanza, cerca di mettere insieme un buon palinsesto dopo che quello in corso è stato smantellato per la perdita del Dr House...
«Il passaggio del Dr House su canale 5 ha certamente tolto un po’ di luce alla rete, ma questo fa parte del normale e giusto gioco di squadra aziendale».
Ma che porterà Italia Uno, nella stagione autunnale, a scendere da terza a quarta rete nazionale, superata da Raidue, sua diretta concorrente...
«A parte il fatto che è già capitato che in autunno, con la forza dell’Isola dei famosi, Raidue batta Italia Uno, ma conto, alla fine del 2007, di risultare terza rete nell’anno solare come accaduto sempre negli ultimi cinque anni».
Intanto, molti appassionati delle serie si sono irritati per chiusure e spostamenti..
«Lo so, e mi scuso ancora con loro. Ma non si poteva fare diversamente. Una volta perso il Dr House, che compensava gli ascolti di altre serie meno forti sperimentate in prime time, abbiamo dovuto spostarle. Heroes è andato bene in seconda serata, Una mamma per amica andrà in onda in onda dal 5 gennaio il sabato alla 19. E comunque abbiamo nel cassetto serie molto belle per la Primavera di cui i nostri spettatori saranno contenti. Ugly Betty invece tornerà a giugno».