Torna a salire l'inflazione Disoccupazione all'8,3% ma Italia sotto media Ue

I prezzi al consumo sono cresciuti dell’1,7% su
base annua, in accelerazione rispetto al +1,6% di settembre. Su
base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,2%. Schizza in su la disoccupazione europea (9,6%). Italia resta sotto la media, ma il 26,4% dei giovani è senza lavoro

Roma - A ottobre l’inflazione in Italia torna a salire: i prezzi al consumo sono cresciuti dell’1,7% su base annua, in accelerazione rispetto al +1,6% di settembre. Nella stima provvisoria resa pubblica oggi, l'Istat ha fatto, infatti, sapere che, su base mensile, i prezzi sono aumentati dello 0,2%.

Il mercato del lavoro Nei sedici Paesi che compongono l’area dell’euro il tasso di disoccupazione in settembre si è attestato a quota 10,1%, in leggero aumento rispetto al 10% di agosto. Secondo l'Eurostat, un anno fa la percentuale dei disoccupati di Eurolandia era al 9,7%. Disoccupazione stabile, al 9,6%, invece nell’Unione europea dove un anno fa era al 9,3%. Il tasso per l’Italia indicato da Eurostat è dell’8,3%, anche se L'Istat fa sapere che il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a settembre è salito al 26,4% dal 25% di agosto.

Galoppano benzina e gasolio Ad ottobre i prezzi della benzina sono saliti del 8,5% su base annua (+6,2% a settembre), mentre sono scesi dello 0,6% su base mensile. Nella stima provvisoria sull’inflazione, l'Istat ha spiegato che i prezzi del gasolio per autotrazione sono rimasti invariati rispetto a settembre e sono, invece, cresciuti del 12,6% in termini tendenziali (+10,4% a settembre).