Torna a Sestri il mito di Govi

Cinque serate da non perdere per gli amanti del teatro dialettale, ma non solo. La Compagnia «In Sciou Palcu» porta in scena al Teatro Verdi di Sestri Ponente altrettante commedie diventate famose per l’interpretazione straordinaria e indimenticabile che ne diede il noto attire genovese. Dalla brillante «Guido Peragallo Ingegnere», che lo scorso 11 gennaio ha aperto la rassegna, a «Colpi di timone» che si svolge venerdì prossimo 18 gennaio, a «Pignasecca e pignaverde», il 25 gennaio, a «Sotto a chi tocca» il 14 marzo, per finire, il 28 marzo con «I maneggi per maritare una figlia». Tutti gli spettacoli andranno in scena alle 21.15.
La compagnia teatrale «In Sciou Palcu» nasce nell’anno 1999 da un’idea di Maurizio Silvestri, cabarettista ligure e amante del teatro goviano. Vincitore di due edizioni di «La sai l’ultima?», autore di teatro con le rappresentazioni di «Tele vedo i comici - retroscena di una tv privata», debuttata nel 1982 al Verdi di Genova con 38 rappresentazioni nelle province tra Liguria e Piemonte, e «Svegliati Guido, il giusto motivo per smettere di studiare», debuttato nel 1988 al Teatro Roma di Sestri Ponente e successivamente rappresentato in vari teatri delle regione. Poi l’avventura con la compagnia «In Sciou Palcu»: la compagnia nel proprio lavoro tenta di riprodurre Govi il più fedelmente possibile e riscuote successi sempre crescenti. La commedia di venerdì, «Colpi di timone» vede un vecchio, taciturno marinaio a prendersi il lusso della franchezza, dopo che si scopre colpito da un male incurabile: dice a tutti quel che pensa di ciascuno. Poi scopre che la diagnosi era sbagliata.