Torna sulle tavole «da tutto pasto»

Il mercato italiano dello champagne è «in piena effervescenza e mostra una crescita superiore alla media mondiale. A fine settembre l’export verso l’Italia è cresciuto del 7,6%. Per numero di bottiglie l’Italia continua a confermarsi un mercato all’export per lo champagne, con
9,2 milioni di bottiglie giunte nel nostro Paese nel 2006». «Gli italiani stanno scoprendo lo champagne come vino da tutto
pasto - sottolinea il direttore del Centro informazioni Champagne in Italia Domenico Avolio - con scelte dei consumatori sempre di più orientate verso bottiglie di valore: millesimati, cuvée speciali e rosé».