Torna Villari. Per colpire l’Idv

Torna alla ribalta Riccardo Villari (nella foto), l’ex presidente resistente della Vigilanza Rai. Se la prende, o meglio, se la riprende con l’Idv. «Non perde il vizietto di chiedere le dimissioni altrui e farsi sempre gli affari propri. Hanno paralizzato per mesi l’intera politica italiana per imporre in Vigilanza il loro candidato, persona con varie competenze, se si esclude quella sulla tv e ora sono sempre lì pronti a impartire improbabili lezioncine di coerenza agli altri». Il colpo di sponda di Villari stavolta va a favore di Nino Rizzo Nervo, che ha criticato la Rai ed è stato criticato dall’Idv. «Invece di solidarizzare, Tonino dà battaglia. Vorrà la poltrona» ironizza Villari.