Tornano le bombe in Cecenia morti due soldati

Tornano gli attentati in Cecenia. Due soldati russi sono morti in due differenti attacchi, mentre un’altra decina è rimasta ferita. Nel primo attentato due ribelli indipendentisti a bordo di una jeep fatta esplodere contro la base di Vedeno, a sud di Grozny, hanno causato la morte di un soldato e il ferimento di dieci. Un altro militare ha perso la vita in un attacco con una bomba radio comandata nel villaggio di Serzhen-Yurt. Domenica scorsa l’attacco a un convoglio aveva provocato la morte di due ufficiali russi.