Tornano Greggio e Iacchetti Ricci: Bonolis? Tutto previsto

Per il Papà del Tg satirico «l’unico nemico dello showman è se stesso»

da Milano

Insieme hanno condotto 12 edizioni del Tg più irriverente. Talmente affiatati da non provare mai il copione: da lunedì torna a presentare Striscia la notizia la coppia Ezio Greggio e Enzo Iacchetti. Sono tra i conduttori storici del programma che festeggia i 18 anni. La nuova edizione è stata presentata ieri a Milano dai due conduttori e dal suo autore, Antonio Ricci, che è stato sommerso di domande sull’addio di Bonolis dal programma Serie A. Per mesi i due (quando Bonolis conduceva Affari tuoi) se le sono date di santa ragione. E lo showman gridò «vergognati» in diretta televisiva contro Ricci. Il papà di Striscia, con malcelata soddisfazione, ieri ha detto: «Tutto come previsto, l’avevo detto già a settembre che Bonolis sarebbe finito in un cul-de-sac. Del resto sostengo da tempo che il miglior amico e il peggior nemico di Bonolis è lui stesso». «Non credo che abbia sbagliato ad accettare la conduzione di quel programma, di sicuro ha sbagliato i modi, in Tv bisogna essere tutti comunisti, giocare di squadra, non puntare sull’individualità. Pupo? È bravo, doveva pure venire da me a Striscia». E, comunque, ha spiegato per l’ennesima volta, «il nostro avversario non è Affari tuoi, perché quello è un giochino che andrebbe controprogrammato con un altro quiz su Rete 4 o Italia 1, ma l’azienda non ci sente. E poi è il campione Auditel che è sbagliato perché tarato sulla popolazione più vecchia». Celentano? «Per uno che ha fatto un film nei panni di Cristo, Rockpolitik è stato un bagno di umiltà».