Tornano i «Campioni» spiati dalla Tv

Da sabato riparte il reality sul calcio di Italia Uno. Il Cervia giocherà in serie D. Allenatore Ciccio Graziani, conduttore Daniele Bossari

da Milano

Daniele Bossari conduttore al posto di Ilaria D’Amico. Ciccio Graziani confermato spumeggiante mister. L’ex calciatrice Carolina Morace commentatrice. E Sara Ventura inviata a bordo campo. Infine i ragazzi, 24, della nuova rosa: di cui solo quattro ripescati dalla formazione dell’anno scorso. Lo stadio, sempre quello di Milano Marittima. Così il Cervia (con il nuovo nome Vodafone Cervia) si ripresenta al pubblico di Italia 1 e comincia la scalata nel campionato di serie D (dopo aver vinto lo scorso anno nell’Eccellenza). Il primo reality dedicato al calcio vivrà quest’anno la sua seconda stagione forte dell’esperienza maturata. Partito con qualche errore e non strabilianti ascolti, si è poi ripreso trovando un pubblico assiduo. «Abbiamo riconosciuto - ha ricordato il direttore di Italia 1 Luca Tiraboschi - che all’inizio alcune cose andavano aggiustate, del resto si trattava di un esperimento mai tentato prima. La parte più dedicata al reality (le ragazze, le feste, i possibili flirt) quest’anno saranno messe in secondo piano, mentre si darà molto più importanza all’aspetto tecnico, agli allenamenti e al confronto tra i ragazzi. Anche perché abbiamo capito che è la parte che più interessa al pubblico. Alla fine siamo stati molto contenti dei risultati: la partita con il Palermo fece più spettatori che Palermo-Juventus».
Il reality partirà sabato con la puntata speciale di presentazione della rosa alle 13 su Italia 1 (poi il sabato sarà alle 13.30). Domenica la prima partita di campionato, in diretta alle 9,30. Invece da lunedì appuntamento quotidiano alle 15.55. Le telecamere, come lo scorso anno, riprenderanno le fasi salienti della vita e degli allenamenti dei 24 ragazzi ospitati in una colonia estiva. Il pubblico a casa ogni settimana potrà scegliere tre giocatori da mandare in campo. Gli altri otto saranno decisi da Graziani. Per lui ci sono progetti ambiziosi. «Vogliamo farlo tornare ad allenare in serie A», ha scherzato il regista Roberto Cenci, riferendosi alle possibili promozioni del Cervia. Come nella scorsa edizione, i tre vincitori potranno andare in ritiro con la Juve, il Milan o l’Inter. Per dei ragazzi, un sogno. Poi magari arriverà anche un ingaggio: come per i vincitori dell’anno scorso, andati tutti e tre in C2 nel Lecco. Bossari, presentatore di Top of the pops, che mai si è occupato di calcio, si sta tuffando «in un nuovo mondo» e «proprio perché vivo il calcio solo da tifoso, magari riuscirò a spiegarlo meglio agli spettatori».
Della scorsa stagione sono stati ripescati Claudio Moschino, Giorgio Alfieri, Daniele Rossi e Davide Bertaccini. Nella rosa c’è anche un Montella (Francesco), ma nessuna parentela con il più noto Vincenzo. Sono stati selezionati durante l’estate: 150mila le domande di partecipazione, 6000 gli aspiranti calciatori testati, in 32 sono arrivati al ritiro precampionato, 24 i prescelti\