Tornano gli «sciacalli» anziani derubati

Una coppia di anziani, marito e moglie, e un’altra vecchia signora sono stati truffati e derubati tra martedì e ieri mattina. Il primo colpo è avvenuto in via Zante (zona Mecenate) l’altro pomeriggio. Due donne, dopo essere riuscite a entrare in casa dei coniugi Carlo S. ed Elvira P., entrambi 85enni, hanno detto di dover lasciare da loro delle stoffe per una condomina, proprietaria di un negozio di abbigliamento, che ora è in ferie. Gli anziani hanno raccontato alla polizia di non aver mai perso di vista le donne, ipotizzando che una terza persona sia entrata e abbia rubato il denaro e un medaglione dalla camera da letto. Ieri alle 12.30, poi, è stata la volta di un'altra anziana, truffata da un finto operaio del gas. È successo in via Del Turchino (zona piazzale Cuoco). Maria S., pensionata milanese 82enne, stava rincasando quando un italiano sui 50 anni, qualificatosi come tecnico del gas, le ha detto di dover verificare il funzionamento del suo impianto. Una volta in casa, il truffatore ha fatto entrare un complice, un ragazzo, riuscito poi a rubare da un armadio 600 euro in contanti. I due, quindi, sono fuggiti.