«Torneremo a vincere»

Luca Russo

Sempre più vicino al suo Genoa, sempre più presente in città. Sembrano lontani i tempi in cui Enrico Preziosi disertava Genova. Ora il presidente rossoblù appena può arriva sotto la Lanterna e la vive fino in fondo. Per nulla preoccupato dagli ultimi pareggi casalinghi, Preziosi anche ieri è sbarcato al centro Signorini di Pegli per seguire l'allenamento. «Le similitudini con il recente passato non esistono, perchè questi sono un anno e un campionato diversi - ha dichiarato il massimo dirigente rossoblù - Certo, dobbiamo riprendere il cammino che a Marassi ci aveva visti quasi sempre vincenti. Ma non sono preoccupato, bisogna solo stare tranquilli e lavorare serenamente». Serenità è la parola d'ordine. «Lo spirito che riscontro nella squadra è davvero ottimo - ha aggiunto - niente di paragonabile al torneo passato. La società, il tecnico e i giocatori sono un blocco unico e stanno facendo quadrato assieme. In campo dobbiamo cercare di essere più cinici. Ma non dimentichiamoci che abbiamo tre punti di vantaggio e ancora una partita da recuperare». E l'ottimismo del presidente sembra aver avvolto anche la squadra. Caccia e Rossi hanno infatti recuperato dai rispettivi acciacchi e sono stati inseriti da Vavassori nella lista dei pre-convocati assieme ad altri diciotto giocatori. Nel gruppo, che oggi dopo la rifinitura (ore 15) partirà per la Lombardia, risulta esserci anche Fusco reduce da un infortunio e già da qualche giorno aggregato al gruppo. Pro Patria - Genoa sarà diretta dal signor Nicola Scoditti di Bologna che ha già arbitrato i rossoblù nel successo con il Lumezzane (1-0).
Intanto scade oggi alle 18.30 il termine per ottenere il rimborso del biglietto per Pavia-Genoa così come quello per acquistare un nuovo tagliando dell'incontro in programma mercoledì 22 marzo alle 20.30 al «Fortunati».