La Toscana rossa: «Decreto Bersani incostituzionale»

La giunta regionale toscana di centrosinistra ha deciso di presentare ricorso alla Corte costituzionale contro tre articoli del decreto Bersani sul contenimento della spesa pubblica di Regioni ed enti locali. «Si tratta di norme che bloccherebbero l’attività degli enti regionali - spiega il governatore Claudio Martini, esponente dei Democratici di sinistra - e non ci consentirebbero di fare bilanci in tempo utile. Sono anche convinto che se in Parlamento non fosse stato posto il voto di fiducia sul testo, il dialogo governo-Regioni avrebbe prodotto soluzioni adeguate». Martini accusa Prodi di aver inserito nel decreto Bersani («su cui nel complesso esprimiamo un giudizio positivo») norme analoghe a quelle previste dall’ultima finanziaria del governo Berlusconi: «Il nostro atteggiamento è coerente. Abbiamo fatto ricorso contro Berlusconi, facciamo lo stesso con il governo di centrosinistra».