Tosinvest Sanità Intesa Sanpaolo la banca advisor degli Angelucci

Come anticipato ieri dal Giornale, la famiglia Angelucci sta valutando l’ipotesi di cedere le proprie attività nel settore della sanità, che fanno capo alla holding Tosinvest. Per il mandato esplorativo preliminare a una vendita, teso a valutare il patrimonio del gruppo, sarebbe pronta - come segnala l’agenzia Radiocor - Intesa Sanpaolo, che affiancherebbe la proprietà in un’analisi degli asset. Le attività della famiglia Angelucci spaziano dalla finanza all’editoria. Nel comparto della sanità Tosinvest è presente con 22 strutture sanitarie accreditate tra il Lazio, la Puglia e l’Abruzzo, gestite attraverso il gruppo San Raffaele. Il gruppo Tosinvest San Raffaele ha precisato in proposito che «non c’è una trattativa in corso» per la vendita. Da sola, la sanità fattura oltre 200 milioni di euro all’anno, circa la metà del giro d’affari dell’intero gruppo, con un margine operativo lordo vicino ai 50 milioni di euro. È la principale delle cinque «gambe» su cui si regge la Tosinvest, la casa madre con sede in Lussemburgo, operativa in Italian attraverso altrettante subholding: le altre quattro si occupano di finanza, immobiliare, engineering ed editoria.