Totti e Fiorello: scuse ai laziali offesi per radio

Roma. Sommersi da numerose e-mail di protesta, Fiorello e Marco Baldini si sono scusati con i tifosi laziali per l'espressione «biancazzurro bastardò» volata ieri, un po’ per gioco, dalla bocca di Francesco Totti, ospite di «Viva Radio 2». Il capitano giallorosso si era scusato già mercoledì, precisando di essersi calato «nel ruolo di tifoso, ma senza voler offendere nessuno». Nel clima goliardico aveva cantato il famoso motivetto della Curva Sud «poporopopò» aggiungendo l'espressione incriminata. Per chiudere la polemica, Totti è intervenuto di nuovo a «Viva Radio 2», al telefono, per ribadire: «Abbiamo giocato e la cosa è stata ingigantita perché io sono il capitano della Roma. Non mi permetterei mai di offendere i tifosi della Lazio. Ho anche amici che tifano la Lazio».