Totti indagato Insultò Failla

Non bastavano i calci e i gol incassati nel derby. A Francesco Totti mancavano solo le noie giudiziarie. Settimana nera per il capitano della Roma, che ieri pomeriggio è stato interrogato dal pm di Roma Simona Maisso, in seguito ad una querela per diffamazione. Totti è stato iscritto nel registro degli indagati per aver insultato il giornalista della Rai Fabrizio Failla dopo la finale di Coppa Italia tra Inter e Roma del 15 giugno 2005. La querela, sporta alla Procura di Milano e successivamente trasferita a Roma, era indirizzata anche all’allora allenatore giallorosso Bruno Conti.