Totti: "Inter, gli aiutini ci sono"

Il capitano della Roma sbotta: &quot;C'è sudditanza psicologica. Sbagliare allo stesso modo e sempre dalla stessa parte un po' ti fa pensare&quot;. <a href="/sondaggio_1a.pic1?PID=45" target="_blank"><strong>Inter aiutata? VOTA</strong></a>  

Roma - Il Pupone della vulgata romanesca è diventato un comunicatore. Quello della serie di "Ahò" in fila, con qualche monosillabo smozzicato a fare da punteggiatura, ha lasciato il posto all'attore degli spot in tv, al protagonista dei fumetti di Topolino. All'uomo immagine di una Roma che, al termine di una giornata in cui è particolarmente evidente un altro errore arbitrale a favore dell'Inter, lo manda avanti. Centravanti di fronte ai microfoni per il sparare il "Mo' bbasta!" romanista. "Non voglio attaccare l’Inter, perché l’Inter società penso non c’entri niente, poi i giocatori sono bravi e vincono in campo. Però, qualcosa sotto penso che ci sia. Qualcosa sotto nel senso che hanno dei piccoli aiutini". Francesco Totti va all’attacco: all’indomani del gol in fuorigioco convalidato ai nerazzurri, ennesima svista di una stagione che per i giallorossi è una rincorsa in salita, il capitano della Roma ci tiene a dire la sua anche sul comportamento degli arbitri. "Per come la penso io - ha detto Totti intervistato da Sky - c’è un pizzico di sudditanza psicologica, di tutti, perché hanno paura a parlare male in questo momento dell’Inter".

Sudditanza Nessuna novità. "Per come la penso io, c’è un pizzico di sudditanza psicologica, di tutti, - continua Totti - perché hanno paura a parlare male in questo momento dell’Inter, perché poi se avessero il coraggio e la lealtà di dire quello che vedono, sarebbe molto più facile. E, invece, loro negano e negare l’evidenza penso che sia un po' difficile. Quello, purtroppo, c’è sempre stato, fa parte del calcio, come la Juve tanto tempo fa, adesso c’è l’Inter". Il numero 10 tranquilizza subito chi pensa a una Calciopoli bis: "Io non penso che l’Inter abbia fatto quello che ha fatto la Juve - prosegue -. Purtroppo, sono uscite tutte le intercettazioni e abbiamo capito la verità, quello che c’era dietro. Io non penso che l’Inter abbia fatto la stessa cosa, anche perché loro vincono sul campo, poi gli arbitri possono sbagliare perché non è semplice gestire 90 minuti e non sbagliare almeno una volta. Però, sbagliare sempre allo stesso modo e sempre dalla stessa parte, un po' ti fa pensare. Questo è quello che volevo dire, non che rubano le partite o l’aiutano. Mi dispiace perché tu ti alleni tutta la settimana e poi sai che tanto loro, o perché sono forti o perché succede qualcosa, vincono sempre".