Tour, Hushovd resta in giallo anche con le salite A Super Besse vince Rui Costa davanti a Gilbert

Arrivo in salita sul Massiccio Centrale. Vittoria del portoghese in fuga dal chilometro 6 (183 in totale per lui). Tenta un inseguimento disperato Vinokourov, ripreso nel finale. Evans non riesce a strappare la maglia gialla. Ottimo spunto di Cunego che chiude al settimo posto

Super Besse - Thor Hushovd, 80 chili e non sentirli, non si stacca negli arrivi in salita. E Cadel Evans deve rimandare, per l'ennesima volta, l'appuntamento con la maglia gialla. Sul Massiccio Centrale, a Super Besse, alza le braccia il portoghese Alberto Rui Costa, in fuga dal km 6 (183 in totale per lui). Resiste alla rimonta del gruppo nel finale e prima al tentativo solitario del kazako Alexandre Vinokourov. E chiude con 13" di vantaggio su Philippe Gilbert, che evade all'ultimo km, ma non riesce a raggiungere il portoghese. Tra i big Alberto Contador prova a fare il vuoto, ma Andy Schleck lo marca stretto e non gli lascia spazio. Sulla rampa finale tenta la sortita anche un Damiano Cunego molto pimpante (chiuderà settimo, con i big). E va a vuoto pure il tentativo di Evans, che non stacca Hushovd. Senza acuti, ma sempre con i grandi della classifica anche Ivan Basso, che taglia il traguardo in 14esima posizione.