Tour lungo la via dei sapori

La via dei sapori, un consorzio che mette insieme venti fra i migliori ristoranti del Friuli Venezia Giulia . Dai monti della Carnia al Mare di Muggia, una "card" mette a disposizione le migliori aziende enoalimentari della zona

Sulle strade del Friuli alla ricerca dei sapori di una terra ricca di tradizioni e di sfumature culinarie. Venti ristoranti si sono consorziati per recapitare ai turisti un'istantanea della cucina regionale. Funghi al rosmarino con Montasio stagionato, tagliolini con farina integrale ai porcini freschi, tortini di polenta con galletti, stinco, brovada, fagioli e verze, gnocchi di zucca con ricotta affumicata carnica, carrè di capriolo alle erbe, zuppe e tortelli di castagne, per passare a specialità golose come il pandolce, lo strudel di mele, la gubana, gli “struccoli” fritti e un’infinita varietà di paste lievitate e farcite: queste alcune delle proposte invernali di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, il Consorzio.

Tavole in festa Con Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, infatti, le tavole si vestono a festa: i piatti ideati dai magnifici 20 sono un mix di sapori e profumi, frutto di contaminazioni etniche e culturali che esprimono la grande varietà della cucina del territorio. Dai monti della Carnia al mare di Muggia, Trieste e Grado, passando per le città d’arte e le colline famose in tutto il mondo per i loro vini eccellenti, uniscono le tradizioni mitteleuropee, slave e venete.

Una card per passare di tavola in tavola Per apprezzare le prelibatezze regionali Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori mette a disposizione una Card che permette di disporre dell’esperienza di 48 aziende, che fanno della qualità la loro filosofia. Grazie alla Card, infatti, si apre un filo diretto con ristoratori e vignaioli, che mettono a disposizione la loro esperienza e sono pronti a soddisfare domande e curiosità. I titolari della Card godono inoltre di sconti in ristoranti e alberghi, visite in cantina con degustazioni gratuite, pubblicazioni e merchandising, oltre che per le molte iniziative messe a punto nel corso dell’anno dal Consorzio.

Dalle montagne al mare
A loro – per un itinerario gourmet che spazia dalle montagne della Carnia all’Adriatico - vengono svelati gli indirizzi segreti degli chef, quei piccoli artigiani del gusto che, con competenza e passione, hanno saputo tener vive antiche tradizioni e continuano a creare (spesso in piccolissimi quantitativi) eccellenti prodotti, a volte a rischio di estinzione.