Tour naturalistici, il sentiero giusto si sceglie su internet

Il buon escursionista, si sa, prepara la «spedizione» per tempo. Il Parco del Ticino ha pensato allora di mettere a disposizione dei suoi visitatori uno strumento tra i più moderni. È stato presentato ieri il sito internet interattivo che offre all’utente la possibilità di «costruire» il suo percorso individualizzato sulla base di criteri diversificati (lunghezza, difficoltà, mezzo di trasporto utilizzato) e di visualizzare gli itinerari consigliati suddivisi per tipi di pubblico (escursionisti, bambini, anziani, scolaresche, disabili). Tramite il portale i visitatori potranno raccogliere informazioni utili sull'area (musei, punti vendita dei prodotti del Parco, agriturismi, ospedali, stazioni ferroviarie). Per accedere al servizio basta collegarsi al sito internet www.vieverditicino.it e cliccare sul menu corrispondente a «WebGIS» per creare il proprio percorso oppure navigare alla scoperta delle immagini più suggestive del Parco del Ticino con i consigli di una guida esperta. «Si tratta di un progetto unico in Italia e servirà a portare nuovi visitatori» racconta Milena Bertani, presidente del Parco del Ticino.
Il sito racchiude un vero e proprio catasto della viabilità pedonale e ciclabile. I dati raccolti, incrociati con quelli delle tradizionali mappe, sono stati trasferiti su un computer centrale che si trasforma simbolicamente in una sorta di finestra informatica aperta su centinaia di chilometri di sentieri.
E domani prenderà ufficialmente il via la stagione delle escursioni. Il Parco presenterà le 25 vie verdi (4 sono nuove), sentieri attrezzati con segnali, cartografia dettagliata e con vari punti di informazione tra Sesto Calende e Abbiategrasso. La «rete sentieristica informatizzata» è stata realizzata in collaborazione con la Cooperativa Sociale Naturcoop e finanziata da Regione e Fondazione Cariplo.