Tovo San Giacomo Comune già al lavoro

Il primo sindaco ad insediarsi in provincia di Savona non è il confermatissimo Federico Berruti nella città della torretta o la sorpresa Avogadro ad Alassio bensì Alessandro Oddo di Tovo San Giacomo, che ha battuto i suoi colleghi convocando la seduta martedì 25 maggio.
La sua lista «Per un paese nuovo» ha sbaragliato la concorrenza ottenendo il 45,5 per cento delle preferenze, 9 punti in più della concorrente «Uniti per Tovo» e circa 30 sopra «Progetto Futuro», lista sostenuta dalla Lega Nord, che ha eletto in consiglio comunale il solo candidato sindaco Luca Folco. Clima di festa in una gremita sala consiliare che ha applaudito lungamente il giuramento del primo cittadino visibilmente emozionato: «Ringrazio i cittadini che mi hanno dato fiducia - ha esordito Oddo nel suo discorso - cercheremo di far diventare Tovo un paese gradevole sia per chi ci abita sia per i turisti».
Il consiglio, «dimagrito» dalla Finanziaria 2010 in un’ottica di contenimento dei costi, ha dovuto subito votare le dimissioni di Carletto Fantoni, sindaco uscente ed eletto nella minoranza.
Nessuna polemica tra gli avversari di un campagna elettorale corretta, improntata su tanti temi comuni come ha sottolineato anche Pierluigi Cesio il primo degli sconfitti: «Da parte nostra ci sarà sempre la massima collaborazione allo sviluppo del paese». La giunta presentata ieri sera sarà composta dal vicesindaco Fabrizio Vignati, con deleghe alla Cultura e al Commercio, e dagli assessori Giovanni Guaraglia, che si occuperà dei Lavori Pubblici, e Luigi Barlocco al Bilancio e all'Urbanistica.
Compiti meno onerosi li avranno però tutti i consiglieri di maggioranza che assisteranno la giunta nel difficile cammino amministrativo.