Toyota I giapponesi perdono la tripla A

Toyota incassa il taglio di rating da parte di una agenzia di valutazione, per la prima volta in dieci anni, e dice addio al lungo ciclo della «tripla A», il massimo possibile. Fitch, che con S&P e Moody’s completa la terna di vertice dei guardiani internazionali del livello di affidabilità delle società, rivede al ribasso il giudizio di merito sul debito del gruppo giapponese, portandolo da «AAA» ad «AA», con l’outlook negativo. Secondo l’agenzia, il costruttore giapponese «sta soffrendo in modo severo le turbolenze nel settore automobilistico globale», troppo violente anche per il principale operatore su scala mondiale.