Toyota riscopre la supercar, una Kia da sogno

DetroitIl Naias è per tradizione una delle rassegne con il più alto tasso di concept car, spesso a vocazione fortemente sportiva. L'edizione 2014 non fa eccezione, a cominciare dalla Toyota FT-1, originale e accattivante prefigurazione di un modello che potrebbe segnare il ritorno dei giapponesi nel mondo delle supercar. È una due porte a due posti secchi ispirata alla coupé 2000 Gt del '67 e alla berlina sportiva Supra degli Anni '90. Bassa e larga, cattura gli sguardi con un aggressivo frontale a freccia, linee a tutto tondo e un grande alettone posteriore retrattile. Nel solco della tradizione anche lo schema meccanico, con motore anteriore e trazione posteriore. Ecco poi, disegnato in California come la Ft-1, il prototipo Kia GT4 Stinger: coupé compatta dal look accattivante e con tutte le carte in regola per conquistare il favore degli appassionati: sospensioni a doppi triangoli, motore quattro cilindri turbo 2.0 da 315 cavalli, cambio manuale a 6 marce, trazione posteriore, ruote da 20” con inserti in carbonio e freni Brembo, per soli 1.300 chilogrammi di peso.
La produzione in serie non è prevista, per ora, ma neppure esclusa del tutto. Sicuro invece è l'approdo a cui è destinata l'Advanced Sport Sedan di Nissan, concept che prefigura la futura generazione della berlina Maxima, attesa per fine 2015, e inaugura anche un nuovo corso stilistico con un design aggressivo: frontale a V con fari a boomerang, montante anteriore molto inclinato, fiancate incise da profonde nervature e tetto che ricade all'indietro fin sopra il terzo volume. Non convenzionale anche l'approccio al tema del crossover da parte di Volvo con la Xc Coupé concept, secondo di tre prototipi che anticipano le sembianze della prossima generazione dell'Xc 90. E pur nel rispetto dello stile di famiglia, osa più che in altre occasioni Audi con la Allroad Shooting Brake, due porte compatta con carrozzeria rialzata e trazione ibrida che anticipa un po' il look della futura Tt e quello di un'eventuale sorella minore della Q3.
Completano la parata la pepata versione John Cooper Works della nuova Mini già prossima alla produzione; una variante in chiave offroad del Maggiolino di Volkswagen chiamata Dune e una caratterizzazione più sportiva della neonata Infiniti Q50.