Toyota Taglio della cedola Non accadeva da quindici anni

Toyota stima il taglio del dividendo nel bilancio 2008, per la prima volta dal 1994, in un esercizio fiscale di soli nove mesi, visto lo spostamento della chiusura dell’anno fiscale dal 30 giugno al 31 marzo. Secondo la stampa giapponese il leader mondiale dell’auto si avvia a chiudere l’esercizio al 31 marzo con una perdita netta di 350 miliardi di yen (circa 3 miliardi di euro). Nella prima parte dell’anno, Toyota ha pagato un anticipo di dividendo di 65 yen per azione e ora prevede una sua limatura nella parte residua sotto i 75 yen dello scorso esercizio, in una misura però non ancora determinata. Il 2007 ha completato un ciclo di profitti in forte crescita: in sei anni la cedola unitaria è salita a 140 yen contro i 36 yen del 2002.