Tracce imperfette (d’autore) in 22 scatti con l’iPhone

I puristi non saranno d’accordo, eppure oggi va di moda sprigionare la creatività fotografica anche attraverso un Iphone. Per smentire chi tratta con sufficienza questo insolito mezzo, basta andare ad Arezzo, dove è in corso la personale di Maurizio Pichi «Tracce imperfette. Libere letture di piccoli frammenti», alla Feltrinelli di via Cavour 13 (tel. 0575.299515). L’autore espone 22 scatti realizzati con il melafonino e ritoccati con varie «app», per spremere colore e materia dagli oggetti inquadrati (una bottiglia, una piuma, i resti di un pasto, i merli di un antico castello, dei copertoni usati) e trasformarli in emozioni. Fino al 2 febbraio. Immagine realizzata con IPhone 4 e postprodotta con le app Camera+, Picfx e Color Range.