Tradimento e fedeltà secondo Musil

Per il ciclo «ParoleNote» la Bonaiuto legge «Compimento dell’amore» su musiche di Martusciello

Francesca Scapinelli

Lettura e musica viaggiano appaiate, talvolta si fondono e, in chi ascolta, l’una amplifica le risonanze dell’altra. Ecco la filosofia ispiratrice di «ParoleNote», la manifestazione che stasera, all’Auditorium Parco della Musica, propone un reading del Compimento dell’amore di Robert Musil, accompagnato dall’interpretazione musicale. A portare in scena alcune parti della novella dell’autore austriaco de L’uomo senza qualità saranno l’attrice Anna Bonaiuto e, per la parte musicale, un mago della sonorità elettronica e dell’arte audiovisiva sperimentale qual è Maurizio Martusciello, nel 2001 premiato al concorso internazionale di San Paolo del Brasile per il cd Unsettled line.
Protagonisti del racconto, un marito e una moglie. Al di là della scorza di un matrimonio borghese, più in profondità scorre la vita segreta della donna, Claudine, sorta di madame Bovary che non va troppo oltre i confini della pura immaginazione. E a differenza dell’eroina di Flaubert, per Claudine il tradimento (che pure arriva a consumare, con un uomo grossolano che le ripugna) significa proprio la pienezza dell’unione con il coniuge. «Una riflessione sublime - si legge nella presentazione della serata -, un distillato di profondità su quel punto misterioso dove inquietudine e risoluzione si incontrano, dove bassezza e purezza mescolandosi danno vita a un vapore alto, ambiguo eppure diritto come uno stelo».
Sempre nell’ambito di «ParoleNote», progetto di Lisa Ginzburg, il 7 maggio saranno in scena Ambrogio Sparagna e Luca Zingaretti, volto televisivo del commissario Montalbano. I due cercheranno di trasmettere l’incanto della Sirena, racconto (anche noto come Lighea) di cui l’autore del Gattopardo, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, andava particolarmente fiero. Il 5 giugno, infine, si rivolge anche al pubblico dei più giovani lo spettacolo di parole e musica dal Corsaro nero di Emilio Salgari, con David Riondino e Antonello Salis.
«ParoleNote», Auditorum Parco della Musica, sala Petrassi, ore 21, biglietto unico 12 euro, biglietteria 199.109.783.