Il tradimento dal teatro alla politica

Per la serie «Week end a Milano» promossa dall’associazione Pier Lombardo domani sera va in scena «Il Tradimento», ossia «Tradimenti & Tradimenti» di Andrea Dalla Zanna. È la parodia di una trasmissione tv che promuove una improbabile fiction «Don Carlos», prodotta da quella stessa immaginaria rete. In «studio» saranno presenti gli attori e la regista del pseudo cast della pseudo fiction che daranno anticipazioni e commenti sulle scene e sui loro personaggi. Vi saranno anche degli "esperti", una psicologa e uno storico che ci daranno il loro dotto parere. Seguirà il dibattito.
La serata «Tradimenti & Tradimenti» elaborata da Andrea Dalla Zanna dà il via a un nuovo ciclo di riflessioni dell'«Accademia del presente» sul tema del tradimento in rapporto al conflitto generazionale, politico, culturale ed economico. L'idea è stata quella di partire da una provocazione teatrale per effettuare una ricognizione nel senso sfuggente della parola, per sondare il terreno e dar fuoco alle polveri. Il teatro infatti si nutre di tradimenti, intrighi, e non solo in rapporto all'intreccio. Gli autori teatrali non hanno mai cessato di riflettere sul conflitto drammatico tra bassezza morale e nobiltà d'animo. E fino a Shakespeare tale conflitto pare delinearsi in modo abbastanza scorrevole: Iago tradisce Otello, Antonio tradisce Bruto, l'intrigante, l'infame, può sempre contare sulla nobile cecità del relativo eroe. Poi la percezione del tradimento si fa più problematica: cioè quando i rapporti interumani si complicano, quando i rapporti puramente decorativi cessano di esistere e si dissolvono in interrelazioni imprevedibili. Quando il traditore è uguale per classe, sentimento o nobiltà d'animo al tradito. Nasce allora un testo teatrale che marca sensibilmente questa frattura: il «Don Carlos» di Friedrich Schiller, nel quale il dramma scaturisce dalla relatività del valore moral. La provocazione si riassume nei versi stessi di un personaggio di Schiller: «Non è sempre possibile nella vita/mantenersi puri come fanciulli/come ammaestra la voce dentro»
Tradimenti & Tradimenti
ateliere di via Melone ore 21
ingresso gratuito
Per informazioni tel. 02-45.48.79.90