Il traffico cala del 30%, ma sale lo smog

Polveri sottili sopra la soglia d’attenzione, fuori della zona rossa si respira meglio

Cala il traffico, ma sale lo smog. Lunedì la concentrazione di polveri sottili rilevata dalle centraline dell’Arpa in città ha superato la soglia di attenzione dei 50 mg/mc: a Milano Verziere 65 e 54 a Città studi. Meglio è andata a Limito di Pioltello con 56 mg. Per Arese e Vimercate, invece, valori in regola con 48 e 37. «Le 6.400 attivazioni di lunedì (34mila in totale) e il fatto di aver ridotto alcuni disservizi, non autorizzano il sindaco Letizia Moratti e l’assessore Edoardo Croci ad essere particolarmente ottimisti - attacca il segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Antonello Patta - Nei primi giorni di gennaio la centralina di Milano Verziere, in piena zona Ecopass, ha segnalato per ben tre volte il superamento della soglia d’attenzione. Lunedì il dato più eclatante, con tutte le zone esterne alla Cerchia dei Bastioni (Milano Città studi, Monza, Arese, Limito di Pioltello, Vimercate) con valori di pm10 inferiori a quelli della zona di applicazione dell’Ecopass. Ma è possibile ridurre traffico e inquinamento colpendo un numero esiguo di auto in un’area pari al 4 per cento del territorio comunale?».
«Siamo di fronte a una riduzione del traffico dentro la Cerchia dei Bastioni del 30 per cento - replica Croci -. Un dato decisamente superiore alle previsioni che, da un lato sottolinea la partenza forte di Ecopass, dall’altro però invita alla prudenza, in attesa di un assestamento». Secondo l’Agenzia Mobilità e Ambiente del Comune sulla composizione del parco circolante, in centro le auto più inquinanti sono calate del 49 per cento, mentre la flessione per i veicoli commerciali è stata del 23. «Ci sono meno veicoli e più puliti - aggiunge Croci -. Segno di un’adesione al sistema Ecopass molto forte». Le rilevazioni Atm sui tornelli della metropolitana, invece, registrano un incremento dei passeggeri del 2,44 per cento rispetto all’8 gennaio 2007, primo lunedì dopo l’epifania. Nessun aumento, invece, del numero di ingressi di auto e veicoli commerciali in centro prima delle 7,30 e dopo le 19,30. Quando non è in vigore il pedaggio.