Traffico caos: incidenti, code e malori

Prima - in piena notte - un camper che prende fuoco sull’autostrada dei trafori Genova Voltri-Gravellona Toce, poi - di primo mattino - un tir che sbanda e si ribalta all’ingresso del viadotto sul Polcevera, spargendo il carico di indumenti sulla carreggiata: è partito da questi due incidenti (risolti, per fortuna, senza serie conseguenze per gli occupanti dei mezzi) il caos del traffico che ieri ha paralizzato per ore le vie d’accesso alla città, con inevitabili ripercussioni sulla circolazione in centro. Le code, a seguito della chiusura di alcuni tratti autostradali e delle relative deviazioni, hanno raggiunto a un certo punto della giornata i tredici chilometri, nonostante l’intervento tempestivo dei mezzi di soccorso di Polizia e società Autostrade che hanno operato incessantemente per ripulire le corsie e ripristinare le normali condizioni di percorrenza. Le operazioni di rimozione del mezzo, recupero del carico e ripristino degli impianti danneggiati hanno comportato non poche difficoltà, impegnando gli operatori fino alle 17. La corsia, riaperta alle 11 e 45 verso Savona, non ha potuto evitare ripercussioni e disagi sia sulla A7, sia, soprattutto, sulla A12 in direzione del capoluogo. La giornata da incubo per gli sfortunati automobilisti che si sono trovati a transitare sulla rete autostradale ligure ha messo a dura prova anche le pattuglie della Stradale e dei vigili del fuoco che si sono prodigati, oltre che nelle operazioni di sgombero della carreggiata, anche in quelle di assistenza ai malcapitati bloccati in galleria: in diversi hanno accusato malori, mentre i soccorritori cercavano di accompagnarli fuori dal tunnel prestando la prima assistenza. Sempre la Polizia stradale ha distribuito agli automobilisti bottigliette d'acqua e generi di prima necessità. In certi momenti la tensione è stata alta, ma non si sono verificati particolari incidenti.
Alla crisi della circolazione, ovviamente, ha contribuito l’esodo ferragostano dei vacanzieri, ma determinanti sono stati i due incidenti che si sono verificati nella notte e al mattino. Per quanto riguarda il camper che ha preso fuoco mentre transitava sulla A26 all'altezza dell'interconnessione con la A10, per spegnere le fiamme e bonificare la zona il tratto autostradale compreso tra la galleria Madonna delle Grazie e lo svincolo per la A10 è stato chiuso dalle 23 alle 7 del mattino. Il giorno orribile per la rete autostradale ligure, non nuova comunque a situazioni di questo genere, è continuato con la sbandata e successivo ribaltamento - complice forse l’eccessiva velocità - del tir all'ingresso del viadotto Polcevera, all'altezza dell'interconnessione tra la A7 e la A10, in direzione Savona. Il mezzo era carico di scatoloni colmi di capi d'abbigliamento che si sono sparsi sull’asfalto per diverse centinaia di metri.