Traffico In centro storico spariranno i jumbo bus

Il centro storico dice addio ai jumbo bus, gli autobus snodabili di 18 metri. Ad annunciare la misura che verrà attuata prossimamente dall’amministrazione capitolina è stato l’assessore comunale alla mobilità e trasporti, Sergio Marchi. «Questi autobus, in alcune zone del centro, hanno difficoltà a circolare e, sulle strade con i sampietrini creano un impatto che danneggia le vetture e provoca un alto inquinamento acustico» spiega. Questi bus verranno, in un primo momento, spostati in periferia in attesa di essere rottamati e sostituiti con vetture euro 6.
L’attuazione del provvedimenti si articola in due fasi. «Entro il 27 ottobre - continua Marchi - i bus più grandi verranno sostituiti da quelli più piccoli dei quali verranno incrementate le corse perché l’utenza non venga colpita. Entro il 3 novembre, invece, le linee 40 e 170 si fermeranno ai margini di via Nazionale e verranno sostituiti da una nuova linea, la 101, che collegherà la stazione Termini a piazza Venezia». L’attuazione del programma di sostituzione verrà accompagnata da un’attività di comunicazione da parte dell’Atac. Marchi infine, annuncia che «è in programma la sostituzione di tutti i bus con vetture meno inquinanti. Saranno i tecnici a dirci se è più conveniente il metano o l’euro 6».
Marchi ha poi affrontato la spinosa questione di via Libia, dove il traffico è notevolmente aumentato in questi ultimi anni: «Tra una decina di giorni saremo in grado di programmare con il II municipio e con la cittadinanza un progetto-pilota su viale Libia, sul quale sta studiando l’Atac. Il progetto, senza entrare nel dettaglio, sarà relativo all’uso delle tecnologie finalizzato a risolvere i problemi del traffico il più possibile, in attesa che vengano chiusi i cantieri della metro». E, riguardo alla scelta di riaprire quella che era una «strada verde», decisione che è stato oggetto di polemiche, Marchi spiega che non si tratta «di una scelta politica, ma pratica: oggi su viale Libia c’è più traffico, ma ce n’è meno nelle strade limitrofe. Abbiamo cercato - conclude - di far stare un po’ meglio tutti». Infine, sempre a proposito di bus e traffico, secondo il delegato del sindaco per il centro storico Dino Gasperini in centro storico gli autobus dovranno transitare ma non fare capolinea. Questa è una delle misure da attuare per ridisegnare il centro della capitale, «un centro - dice Gasperini - che sia più vivibile e nel quale non vengano sacrificati spazi storici come piazza Augusto Imperatore e piazza San Silvestro».