Traffico e tempi, le informazioni arrivano sullo smartphone

Rivoluzionare il concetto di trasporto pubblico, trasformarlo da mero servizio in opportunità, è la proposta di Francesco Scalese, laureato in Informatica a Salerno. Il progetto «Trasporti pubblici 2.0», per il quale è stato premiato con uno stage presso l’azienda Eidon, prevede la possibilità, una volta saliti sull’autobus o sul metrò, di sapere in tempo reale le distanze, i tempi, l’itinerario e i mezzi necessari per arrivare a destinazione. In che modo? Attraverso un sistema di antenne installate alle fermate. Il passeggero, tramite un portatile (smartphone o notebook) si collega gratuitamente al sistema centrale per richiedere le informazioni sul percorso. Il sistema fornirà le risposte in tempo reale sfruttando la tecnologia bluetooth (ovvero a costo zero e con un basso consumo energetico). In questo modo, il trasporto pubblico diventa un’opportunità sia per chi lo usufruisce, sia per il servizio pubblico che può utilizzarlo anche per dare informazioni turistiche, promuovere eventi, segnalare mostre e concerti.