Traffico intenso ma scorrevole, domani l'esodo

Code lungo le principali arterie che collegano il sud al nord e le località balneari alle città più grandi. Un incidente sulla Salerno-Reggio Calabria e 24 chilometri di coda sull'A4 in direzione Venezia. "Bollino rosso" previsto anche nel pomeriggio di domani

Milano - Le città lentamente si ripopolano e le autostrade subiscono l'ultimo assalto degli automobilisti. Il traffico è stato molto intenso fino dalle prime ore di questa mattina. Nella giornata del contro-esodo estivo, da "bollino rosso", la maggiore distribuzione dei rientri rispetto alle partenze e il piano operativo attivato da Autostrade, determinano condizioni della circolazione favorevoli, con velocità medie ridotte solo in alcuni tratti della rete.

Autostrada del Sole
Il traffico si intensificca lungo le principali arterie che collegano il sud al nord e le località di mare alle grandi città. Alle 11, sulla A1 Milano-Napoli occorre un’ora per percorrere il tratto Incisa-Firenze nord, verso Bologna e altri 25 minuti per percorrere il tratto Firenze nord-Barberino, sempre verso Bologna. Sulla A14 Bologna-Taranto si impiegano 1 ora e 20 minuti per percorrere il tratto Marotta-Rimini sud, in direzione Bologna; e circa 55 minuti per percorrere il tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale e Castel San Pietro, in direzione della riviera romagnola, per le partenze del weekend. Nel pomeriggio si prevede flusso molto intenso in direzione del nord Italia e delle grandi città.

Ventiquattro km di cosa sull'A4 Una coda di 24 chilometri - secondo i dati del Centro Operativo Autostradale di Udine della Polizia Stradale - si è formata stamani sull’autostrada A4 Trieste-Venezia, fra le uscite di Udine Sud e Palmanova, in direzione Venezia. Un’altra coda di 18 chilometri - sempre secondo i dati del Coa - si è formata fra Cessalto (Treviso) e Roncade (Venezia), sempre sulla stessa autostrada e sempre in direzione Venezia. La Polizia Stradale consiglia di lasciare l’autostrada all’altezza di Udine Nord e di proseguire sulla statale 13, in direzione di Pordenone e Conegliano Veneto (Treviso), per immettersi sull’autostrada A27 e riprendere l’A4 all’altezza di Mestre. Le code - hanno riferito dal Coa - non sono completamente ferme e variano nella loro lunghezza; sono costituite - ha precisato la Polizia Stradale - soprattutto da automobili con targhe austriache e tedesche.



Code e incidenti sulla Salerno-Reggio Calabria Messina intasata, con code che iniziano dallo svincolo autostradale di Boccetta fino agli imbarchi dei traghetti per la Calabria, dove è di quasi tre ore l’attesa. Rispettate, purtroppo, le previsioni di traffico molto intenso per il week end: sulla A3 Salerno-Reggio Calabria si registrano, infatti, fin dalle prime ore della mattina, flussi di traffico in aumento verso il nord. Inoltre, un incidente stradale verificatosi alle 8.40 in entrata allo svincolo di Padula, in direzione nord, ha provocato forti rallentamenti e code a tratti tra Lauria e Padula. Il tamponamento è stato presumibilmente causato dal mancato rispetto della distanza di sicurezza ed ha coinvolto 3 veicoli con 4 feriti, che sono stati soccorsi dalle ambulanze provenienti dalla vicina postazione multioperativa Anas.

Domenica di rientri
I rientri proseguiranno anche domani, quando si prevede traffico da bollino giallo, dalle 6 alle 14 e da bollino rosso dalle 14 alle 22. Per agevolare la circolazione sono stati rimossi tutti i cantieri amovibili. Permane il divieto di circolazione dei mezzi pesanti fino alle ore 24 di oggi e dalle 7 alla mezzanotte di domani.