Trafugata a Firenze la targa della Fallaci: pista filo-palestinese

Giallo alla Provincia di Firenze su un presunto atto vandalico ai danni di una targa in memoria della giornalista e scrittrice Oriana Fallaci, scomparsa dalla sala stampa di Palazzo Medici. Nei giorni scorsi gli uffici della Provincia hanno verificato che la targa non fosse stata rimossa a causa dei lavori in corso nel cantiere della vicina Galleria delle Carrozze. Infatti, del marmo che riporta il nome della scrittrice fiorentina, morta nel settembre ’06, non c’era traccia. E i ganci che lo sostenevano al muro sono stati trovati girati.
«Non credo si tratti di uno scherzo», ammette il presidente del Consiglio regionale Riccardo Nencini: «Non posso fare a meno di collegare l’episodio ad un clima di intolleranza che purtroppo anche a Firenze e in Toscana sta crescendo ogni giorno di più attorno conflitto israeliano-palestinese». E l’onorevole Riccardo Mazzoni (Pdl) stigmatizza: «È incredibile come l’odio di certe frange si accanisca anche sulla memoria».