Tragedia sul Monte Rosa Muore alpinista torinese

Luciana Tessitore, di
57 anni,<strong> </strong>è morta per i politraumi riportati in una
caduta di circa 400 metri lungo lo &quot;scivolo&quot; di ghiaccio che
porta al Polluce. In cordata con lei c'era il figlio, ora ricoverato a Visp (Svizzera)

Aosta - Una cinquantesettenne alpinista torinese è morta questa mattina dopo essere caduta nel massiccio del Monte Rosa. L’incidente si è verificato sotto il Polluce, a circa 4mila metri di quota. È caduta per alcune centinaia di metri insieme al figlio, con il quale era legata in cordata, durante la discesa dalla vetta. Il corpo della vittima è stato invece trasportato nella camera mortuaria di Champoluc, nel comune di Ayas (Aosta).

La vittima La vittima è Luciana Tessitore, di 57 anni, torinese. È morta per i politraumi riportati in una caduta di circa 400 metri lungo lo ’scivolò di ghiaccio che porta al Polluce. Il figlio, Fabio Cecchini, è invece ricoverato all’ospedale di Visp, vicino a Sion (Svizzera). A soccorrerli è stata Air Zermatt in quanto l’incidente si è verificato in territorio svizzero. Questa mattina altri due alpinisti piemontesi, padre e figlio di Biella, sono caduti nei pressi del Castore, sempre nel massiccio del Monte Rosa: hanno riportato ferite gravi ma non sono in pericolo di vita. Recuperati dal Soccorso alpino valdostano, sono ricoverati all’ospedale di Aosta.