Traghetti, trasportati da Moby 3,5 milioni di passeggeri in Sardegna

La compagnia della Balena Blu conferm ala sua ledership: secondo i dati dei primi 9 mesi dell’anno, ha trasportato in Sardegna quasi 3 milioni
e mezzo di passeggeri, oltre un milione e 400 all’Isola d’Elba e ben 650mila in Corsica. Nuova linea tra Francia, Corsica e Italia

Moby registra un sostanziale mantenimento dei volumi complessivi e delle quote di mercato sulle destinazioni Sardegna ed Elba, verso le quali la compagnia della Balena Blu - si legge ina nota - conferma la sua leadership assoluta, e segnando una crescita significativa sulla Corsica. In dettaglio, secondo i dati dei primi 9 mesi dell’anno, la compagnia ha trasportato in Sardegna quasi 3 milioni e mezzo di passeggeri, oltre un milione e 400 all’Isola d’Elba e ben 650mila in Corsica. È l’Isola Corsa a riservare le maggiori soddisfazioni: nei collegamenti da e per Bastia Moby ha trasportato ben 65.000 passeggeri in più rispetto al 2008, con un incremento su base annua addirittura del 14%. Complessivamente la quota di mercato sul traffico tra l’Italia e la Corsica è cresciuta al 40% circa. «Un dato che ci gratifica e che premia l’impegno che da sempre abbiamo riservato a questa destinazione. Operiamo i collegamenti con la Corsica dal 1974, ero un ragazzo quando abbiamo iniziato», afferma Vincenzo Onorato, presidente della Compagnia. «E continuiamo a riservare grande attenzione, come dimostrano le iniziative messe in cantiere proprio quest’anno: la linea Livorno - Bastia - Livorno diventa annuale con 4 collegamenti settimanali anche nei mesi invernali. A questo si aggiunge la grande novità del 2010: a partire dal 1° aprile inaugureremo la nuova tratta Tolone-Bastia-Livorno, che sarà operativa tutto l’anno, destinata a passeggeri e merci, con l’obiettivo di dare grande impulso alle autostrade del mare». Nonostante la congiuntura economica che ha portato alla contrazione della domanda, Moby è riuscita a contenere entro il 2% la riduzione dei ricavi al 30 settembre (circa 230 milioni di euro). «L’Ebitda è cresciuto, in nove mesi, del 16% rispetto al 2008», spiega Onorato. «E l’obiettivo è quello di raggiungere, a fine anno, un +18-20% rispetto ai 50 milioni realizzati lo scorso anno. Si tratta di risultati particolarmente performanti, considerato anche il particolare contesto macroeconomico in cui sono maturati. Una situazione particolarmente difficile, con la debolezza della domanda e il tendenziale calo delle tariffe dovuto anche all’eliminazione del supplemento carburante».

Dal primo aprile 2010 la compagnia di navigazione Moby inaugurerà una nuova tratta che collegherà l’Italia alla Corsica, con partenza dal porto francese di Tolone, scalo intermedio a Bastia e arrivo a Livorno. Sarà una linea per passeggeri e merci. È questa la principale novità della strategia di crescita della compagnia della Balena blu che oggi a Livorno ha presentato i dati riferiti all’attività dei primi nove mesi del 2009 e che la confermano leader assoluta per il trasporto di passeggeri in Sardegna (tre milioni e mezzo) e all’Elba (un milione e 400 mila) e in costante crescita verso la Corsica (650 mila, con un incremento del 14% rispetto al 2008). «Sono dati - spiega il presidente Vincenzo Onorato - che premiano l’impegno che da sempre abbiamo riservato alla Corsica. Da quest’anno la linea Livorno-Bastia-Livorno diventa annuale con 4 collegamenti settimanali anche in inverno e da aprile inaugureremo la nuova tratta Tolone-Bastia-Livorno, che sarà operativa tutto l’anno, destinata a passeggeri e merci, con l’obiettivo di dare grande impulso alle autostrade del mare». Tra le novità del 2010, oltre all’apertura anticipata della Genova-Olbia-Genova, a marzo, con partenze notturne trisettimanali e che diventerà attiva tutto l’anno, per l’Elba ci sarà un collegamento in più con la tratta tra Piombino e Cavo con la formula della linea low cost.